I videoclip di fantascienza ci raccontano chi siamo

Guardare fantascienza non significa a tutti i costi tuffarsi in universi fatti di astronavi, pistole laser e alieni. Molto spesso agli autori basta un pizzico di elementi sci-fi per far partire una storia che potremmo ritrovare in qualsiasi altro contesto. Non solo antennine verdi dunque, quello che viene messo in scena è spesso il confronto con la realtà del mondo che ci circonda. Come l’evoluzione tecnologica, per esempio. Ma non solo.

Molto spesso la fantascienza viene ambientata in un futuro più o meno distante da noi, e questo ci permette di tirare fuori e affrontare un universo di paure e speranze per quello che ci aspetta. Chi non si domanda come sarà la vita fra qualche anno, guardando il telegiornale a cena?

E allora vediamoci un po’ di videoclip fantascientifici, e cerchiamo di capire insieme chi siamo e dove andiamo!

(cliccate sul titolo per vedere il video)

 

Jamie xx – Gosh

Questo video a prima vista non ha nulla di fantascientifico: la location può sembrare strana sotto tanti aspetti, ma vi assicuro che esiste, e si trova in Cina. Abbiamo di fronte un futuro distopico, in cui una piccola elitè controlla la maggior parte della popolazione resa omologata e obbediente. Uno scenario futuro fin troppo concreto…

 

Flying Lotus – Putty Boy Strut

Abbiamo menzionato il confronto con la tecnologia ed eccolo qua, portato all’estremo in questo video d’animazione che mette in scena una delle nostre più grandi paure come specie: vedere le macchine prendere il sopravvento sull’uomo. Qui i robot inglobano cose senza sosta diventando sempre più grandi e affamate. Se il video vi disturba potete sempre guardarlo al contrario e considerarlo un lieto fine.

 

Björk – Mutual Core

Questo video che sembra molto fantascientifico, a ben vedere non lo è affatto. Si tratta di una spettacolare lezione di scienza, la cui messa in scena ne giustifica la presenza in questa lista, dal momento che l’ambiente sta diventando un argomento di maggiore interesse. Alla buon’ora.

 

Miike Snow – Paddling Out

Potevo concludere senza metterci neppure un alieno? Certo che no! E allora becchiamoci questa rivisitazione di un rapimento alieno, con tanto di esperimento annesso. In che mondo viviamo se non siamo liberi di fantasticare su coreografie da urlo in un’astronave a forma di casa?

 

In attesa dell’articolo del mese prossimo, fatemi sapere che videoclip di fantascienza avrei dovuto inserire nella lista!

Commenti

commenti

Posted on January 25, 2017 in Videoclip a colazione

Share the Story

About the Author

Back to Top