Lido Roads 2015 #4 – Film narrativo vs. Documentario

netflix winter on fire

Siamo al quarto giorno di festival, ed è sempre piú difficile scegliere cosa vedere e cosa tralasciare. La quantità di film proposti unita al vincolo che ho quest’anno per la visione dei classici rendono ogni giorno una sfida al gioco degli incastri. In questa giornata ho visto 4 prodotti veramente diversi.

Innanzitutto il film restaurato Vogliamo i colonnelli di Mario Monicelli (1973), che narra le vicende di un ipotetico gruppo di ex colonnnelli fascisti decisi a operare un colpo di stato. Irriverente, sfacciato, ed estremamente vero, un film in cui si vede molto dell’Italia odierna. Il tutto in un vortice di personaggi da carnevale, adornati di assurdi accenti e difetti di pronuncia.

Sono poi passata alla sezione Biennale College, di cui fa parte il film inglese The fits, che purtroppo non si é rivelato un film riuscito: ambientato interamente in una palestra di boxe e danza in cui avvengono misteriosi casi di avvelenamento per cui le ragazze vengono prese da convulsioni spaventose. Il tutto senza apparente motivo, e senza scioglimento finale.

La visione di Winter on fire (fuori concorso) é stata invece la rivelazione del giorno. Una produzione documentaria Netflix che ha raccolto le immagini e le testimonianze del conflitto di Kiev avvenuto tra novembre 2013 e il febbraio 2014. Immagini fortissime di uno scontro ai limiti dell’umanità avvenuto al confine est dell’Europa alternate alle interviste di diverse persone che vi avevano preso parte (circa tra i 30 e i 40 intervistati). Il tutto condito da grafiche animate che delineano gli spostamenti all’interno della città. Sorta di ibrido con il documentario divulgativo da televisione, questo prodotto avrà sicuramente delle ottime chance per essere distribuito in tutto il mondo. Per questo lavoro di grande spicco dobbiamo ringraziare Evgeny Afineevsky.

Infine ho assistito alla proiezione di Dietro gli occhiali bianchi, documentario su Lina Wertmuller. Divertente,  imtimo e molto ben costruito.

L’oggetto del giorno  è  il taccuino, o in alternativa, un excel aperto in un tecnologico tablet, per appuntare i film visti e, per i veri appassionati, assegnare il voto ad ogni film .

Puntate precedenti

Lido Roads #1

Lido Roads #2

Lido Roads #3

Commenti

commenti

Posted on September 5, 2015 in Eventi, Festival

Share the Story

About the Author

Back to Top